Manifesto: Diritto all’ozio

Con questo post e questa foto partecipo all‘iniziativa di Giorno per Giorno per dare visibilitá al Manifesto sui diritti naturali dei bambini, appuntamento e aggiornamento ogni martedí.
Questa settimana:
1) „Il diritto all’ozio. Vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti.“

Mit diesem Bild beteilige ich mich an der Initiative von Giorno per Giorno um dem Manifest der natürlichen Kinderrechte Sichtbarkeit zu verleihen; einmal wöchentlich am Dienstag in verschiedenen teilnehmenden Blogs mit einem Bild, einem Text, einem Gedanken.
Diese Woche:
1) „Das Recht aufs Nichtstun. Zeitabschnitte leben, die nicht von Erwachsenen gestaltet und programmiert sind.“

10 Antworten zu Manifesto: Diritto all’ozio

  1. glori sagt:

    Ciao, avevo letto che tuo figlio, il più grande fa il liceo classico, se non sbaglio, come riesce a memorizzare tuuue le cose nuove di greco e latino? hai qualche consiglio? Mia figlia si sta scoraggiando, ho provato con delle piccole tavolette di legno, scrivendo i tempi dei verbi, ma non è sufficiente. Bella l’idea dei diritti dei bambini.
    Ti ringrazio. Un abbraccio Glori

    • Sybille sagt:

      Ciao! No, John frequenta il primo anno alla scuola per economia domestica e non ha greco e latino.
      Per memorizzare, certo quello che hai proposto puó essere un aiuto, insieme a giochi/esercizi simili che si possono usare per lingue / parole da memorizzare, come memory e domino. Se ti interessa, qui trovi dei prestampati bianchi dove ad esempio inserire persona/verbo oppure disegno/parola (in fondo alla pagina, cliccare sull’immagine), da abbinare poi, noi spesso usiamo giochi del genere per inglese come qui. Purtroppo sul tema specifico di greco/latino non potrei dire niente a proposito, forse qualcuno che legge qui ha qualche proposta?

  2. bianconiglia sagt:

    Gianfranco Zavalloni è un mito. Pensa che ho persino una tovaglia con i suoi bellissimi disegni, e la uso per la tavola dei bambini nei pranzi di famiglia: un po‘ fanatica, eh?

  3. Piccolalory sagt:

    Anche tu mi hai anticipata, che bello! Tenerezza infinita in queste coccole :-)!
    Per il greco e il latino, consiglio tabelle da attaccare sull’armadio e da leggere e rileggere ad ogni occasione… cantarsi coniugazioni e declinazioni a ritmo di rap, anche sotto la doccia🙂 e ripetere ripetere ripetere🙂

  4. Lanterna sagt:

    Questo è il motivo per cui ancora resisto a iscrivere i miei figli a corsi extrascolastici: già tornano a casa stanchissimi, già spesso nel weekend ci sono cose da fare, vorrei che gli rimanesse un po‘ di tempo da organizzare in proprio!

  5. Mammasorriso sagt:

    che immagine tenerissima! il mio piccolo vorrebbe tanto un cagnolino da coccolare…per ora si accontenta del peluche! baci

    • Sybille sagt:

      Credo che tutti i bimbi desiderino un cane! Sono degli animali davvero speciali, anche se ammetto che Indy come carattere é un po‘ impegnativo (probabilmente perché é ancora giovane e se ne inventa ogni giorno un’altra delle sue!), quasi come avere un terzo figlio!🙂

  6. […] di Giorno Per Giorno sul Manifesto dei diritti naturali di bimbe e bimbi. Contributo precedente: qui. Questa settimana: 2) „IL DIRITTO A SPORCARSI – a giocare con la sabbia, la terra, […]

Schreibe einen Kommentar

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s